14/10/2015 - A volte si va...in bianco!

Riguardavo, come faccio periodicamente, le foto accumulate nella memoria del mio telefono, e mi sono accorto che è un lavoro strano quello dell’enologo, capita di dover andare “in bianco”. E proprio per lavoro!
Certo un bianco con tante sfumature, da quelle verdognole del sauvignon, a quelle più gialle della malvasia, dalle nuances rosa dei vermentini Corsi, fino alle note ambrate dell’ansonica del Giglio.
Guardo le foto  e penso che…faccio proprio un bel lavoro (lo ripeto spesso non per ostentazione, ma perché è vero. E non si possono dire solo le cose brutte…oh!).
Un lavoro che, spesso, ha a che fare con il buono e con il bello, anzi con il…”FUCKING BEAUTIFUL” (citazione da Eddie Vedder alla fine del concerto all’Arena di Verona del 2000)