28/02/2016 - Il Giglio batte #PresaDiretta

Penso sia il caso di parlare, scrivere, urlare se necessario o, meglio, far scrivere…da un legale!
Questo è quel che mi è venuto in mente mentre guardavo Presa Diretta, in diretta. Ci ho pensato e ripensato, ho rimuginato pensieri, frasi più o meno dure, più o meno comprensibili, più o meno pronunciabili e, alla fine, c’è chi ha scritto molto e, soprattutto molto meglio di quanto avrei saputo fare io (per esempio la “solita” Marilena Barbera…che vi invito a leggere cliccando qui).
Così ho deciso che…il Brutto si batte (e abbatte) con il Bello, con la Bellezza, con le cose belle, che per fortuna e nonostante tutto e tutti, nelle vigne ce n’è d’avanzo.
Io quando penso al Bello, se devo esser sincero, penso a cose tipo il lato B di Cindy Crawford (ai miei tempi era il top)  o comunque a quel genere di argomenti ma, non son cose da scrivere su un blog, quindi… Presa Diretta la voglio battere con il GIGLIO!
 
Giglio, perché è un posto dell’anima, il mio posto dell’anima…o il posto della mia anima.
Giglio perché, anche volendo essere spietatamente oggettivi, a parlar di  bellezza non mancano gli argomenti.
Giglio perché ci sono le vigne (purtroppo ne restano poche), e 'sta cosa, da enologo, ha la sua importanza.
Giglio perché…è Ansonica!
Giglio perché Giglio è mare…non c’è bisogno d spiegazione.
Giglio perché ci sono i Gigliesi, duri e ruvidi come il granito della loro isola, ma sul granito non si scivola mai, non ti tradisce mai.
Giglio perché ci sono Giovanni, Simone, Angela e Costanzo.
Giglio perché, certe volte, basta un giorno e ti senti di nuovo in equilibrio. E sei solo ad 1 ora di traghetto…dallo squilibrio!
 
E poi...vedete un po' voi, io continuo a pensare che…una immagine vale più di cento parole!